Il blog di Loris Bagnara

nel giardino dei sentieri che si biforcano

L’incrollabile fede del materialista

Posted by Loris Bagnara su 01/07/2013

Margherita Hack, che ci ha lasciato pochi giorni fa, è esponente di spicco di quel pensiero scientifico rigorosamente materialista, secondo cui l’universo si giustifica da sé. L’illustre scienziata sosteneva  – non con le seguenti precise parole, ma nella sostanza – che l’universo sarebbe come un fantasmagorico mazzo di carte che si combinano in una mutevole, caleidoscopica, stupefacente armonia di figure, colori, simboli, numeri… In più, questo prodigioso mazzo di carte avrebbe la capacità di giocarsi da solo – e straordinariamente bene – a briscola.

Alcuni, lo sappiamo, obbiettano dubbiosi: “Ma queste carte chi le ha disegnate? Le regole del gioco, chi le ha dettate? E chi si occupa che vengano rispettate?”
Margherita Hack, forse, ne riderebbe.

Ignoranti, che non sanno nulla di scienza.

ALBERO SEPHIROTICO

—–

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: